come si scende?

Liliana Capraro "come si scende?", 2010, china, pastelli e cg

Come si scende? come si scende dal “nido che marcisce”? Per fuggire da alcune  tristi realtà della vita, non c’è solo una “strada” da prendere….non è sempre quella più ovvia e più visibile la via giusta, oppure quella che ci hanno sempre voluto far credere. La verità è che molti non sanno più scegliere da soli, hanno bisogno di sentirsi dire cosa devono fare e come si fa, hanno disimparato a volare….molti hanno dimenticato che la libertà è dentro di noi sempre, sta a noi decidere quando e come usarla.

Gli uccelli blu guardano in giù, vogliono scappare dal marciume che si sta espandendo in tutto l’albero. Vogliono scendere nel prato di fiori colorati dove secondo loro saranno al sicuro e felici. Ma sarà così davvero? Eppure sono animali così fortunati! Con le loro splendide ali potrebbero trasferirsi in qualsiasi altro posto, su milioni di alberi diversi e sani, esplorare luoghi meravigliosi e incontaminati, dormire ogni notte sotto una diversa stella…..tutto questo forse non succederà mai, perchè non sanno o forse non vogliono saperne del dono prezioso che la natura gli ha donato, la libertà. “Abbiamo disimparato a volare”.

La colorazione di quest’illustrazione è provvisoria, devo ancora decidere se mi piace così……..maledetto vintage….mi ha conquistato così tanto che ora rischio di usarlo dappertutto.

Liliana Capraro

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Peppe
    Ott 19, 2010 @ 11:41:15

    Trovo questo disegno bellissimo nella sua semplicità, i due uccelli poi sono molto espressivi e condivido appieno della totale mancanza di libertà personale di cui ormai siamo tutti vittime. TVTB.

    Rispondi

  2. Elle Ci
    Ott 19, 2010 @ 14:53:46

    Eh purtroppo è così…mi sembra che ormai le persone messe alla scelta in determinate situazioni, si facciano abbindolare come bambini da caramelle colorate….senza pensare alle conseguenze delle loro azioni e fidandosi ciecamente di chi ha offerto loro quelle caramelle….invece c’è quasi sempre un’altra opzione, un’altra strada oltre al “bivio”.
    Scusa, ma a volte quando rifletto su alcune cose forse divento troppo “pesante”…
    Grazie del commento Peppe! Ti voglio bene anch’io ( * 3*)

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Elle Ci

Liliana Capraro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: